I prestiti per anziani pensionati consentono anche ai meno giovani di ottenere della liquidità. Un bel vantaggio, soprattutto in un momento economico delicato come quello che stiamo vivendo. La necessità di sostenere spese importanti, o magari anche quelle quotidiane, ha spinto infatti molti consumatori a porre IBL e le sue proposte di finanziamento a confronto con quelle di Agos, Compass, Findomestic, e delle altre banche e finanziarie.

I prestiti per anziani pensionati, in particolare, sono prodotti studiati appositamente per questo tipo di utenza. Se sei interessato, in questa guida potrai trovare più informazioni sui prestiti Inpdap, così da valutare personalmente questa soluzione pensata proprio per anziani pensionati, ma anche per i dipendenti pubblici.

Prestiti per anziani pensionati: cosa offrono le banche?

Oltre ai prestiti Inpdap, se sei un pensionato e ti serve un prestito potresti trovare interessanti anche alcune proposte delle banche. Certo, va detto che non tutti gli istituti di credito sono disponibili a venirti incontro, specie se percepisci una pensione mensile molto bassa. Tuttavia, esistono alcuni prodotti pensati apposta per te:

INTESA SANPAOLO: offre fino a 75.000 euro da rimborsare in massimo 10 anni. L'importo delle singole rate può variare da un minimo di 80 euro fino ad un massimo corrispondente ad un quinto della pensione che percepisci. La restituzione avviene tramite trattenuta sulla pensione (cessione del quinto). Il prestito ti potrà essere concesso solo se non compirai più di 85 anni durante il periodo di restituzione del debito.

LEGGI ANCHE: Prestiti a protestati e cattivi pagatori:che possibilità ci sono?

UNICREDIT: offre fino a 69.000 euro da rimborsare in massimo 10 anni. La restituzione avviene tramite trattenuta sulla pensione (cessione del quinto).

BNL: offre fino a 90.000 euro, sempre da restituire al massimo in 10 anni e tramite trattenuta sulla pensione. Dal momento che la banca ha attivato una convenzione con l'Inps può proporre tassi di interesse particolarmente vantaggiosi (spesso sotto l'8%).

Piccoli prestiti per pensionati: cosa sono?

Se percepisci solo la pensione minima, però, potresti incontrare qualche difficoltà ad ottenere un prestito consistente. In questi casi, se ti può servire, alcune banche offrono piccoli finanziamenti per anziani pensionati, fino ad un massimo di 1.500 euro.

Il grande vantaggio di questi piccoli prestiti è che non sono necessarie molte garanzie. Lo svantaggio, invece, sono i tassi di interesse elevati, molto più alti dei finanziamenti tradizionali. Il consiglio è quindi di sceglierli solo nel momento in cui non vi siano altre alternative per l'accesso al credito.

Prestiti per anziani pensionati: come richiederli?

Se se un anziano pensionato e vuoi richiedere un prestito hai fondamentalmente due alternative. Innanzitutto potresti recarti direttamente presso alcune banche che ti interessano e chiedere direttamente allo sportello quali soluzioni offrono per il tuo profilo.

Dopo che avrai ottenuto alcuni preventivi potresti comunque fare una tentativo presso la banca dove hai il tuo conto corrente, provando a chiedere se sono disposti a offrirti condizioni leggermente più vantaggiose proprio perché sei già loro cliente.

In alternativa puoi affidarti ad un consulente finanziario che, dietro pagamento di una provvigione, si occuperà di individuare la soluzione migliore per te e di gestire tutte le pratiche relative alla richiesta e all'erogazione del finanziamento.