Soprattutto a causa delle condizioni contrattuali che spesso caratterizzano i giovani in quest'era di intramontabile precariato, l'accesso al credito per questa categoria di clienti è molto difficile. Un giovane può trovare un prestito vantaggioso confrontando le migliori offerte online, ma più spesso accedendo a formule agevolate che appunto favoriscono chi ha condizioni contrattuali lavorative deboli.

Anche i giovani comunque possono confrontare le offerte di Compass con quelle di IBL, Findomestic, ecc. alla ricerca di un tasso conveniente. Una volta trovato, anche grazie alle opportunità e agli strumenti che il web offre, bisogna solo sperare che la banca accetti di erogare il prestito; in casi di oggettiva necessità poi, è sempre possibile ricorrere a un garante.

Esistono però anche prodotti di credito creati proprio per una clientela giovane che ha bisogno di denaro per le prime spese importanti: in questo caso stiamo parlando del prodotto CreditExpress Giovani di UniCredit. L'importo massimo del prestito è infatti piuttosto basso, 5 mila euro, con una durata fino a 36 mesi. Il grosso vantaggio sta nell'azzeramento delle spese di istruttoria.

Inoltre CreditExpress Giovani di UniCredit offre anche la possibilità di fissare un importo arrotondato della rata da mantenere per tutta la durata del prestito e facile da ricordare. L'offerta offre quindi anche la possibilità di personalizzare il prestito scegliendo, oltre che l'importo anche la durata da un minimo di 8 a un massimo di 36 mesi.

Anche la cifra richiedibile, come dicevamo, è bassa: dai 600 ai 5 mila euro. Si tratta di un prestito personale quindi la finalità non è determinante per l'erogazione: cifre del genere a un giovane, posso essere utili conunque per l'acquisto di testi scolastici, personal computer, per il pagamento di rette scolastiche o universitarie, per corsi di formazione, ma anche per un viaggio all'estero o una vacanza.

Il richiedente può essere un giovane che sarà anche l'intestatario in caso di raggiunta maggiore età, in caso contrario il prestito sarà intestato ai genitori o a chi ne fa le veci. Il prestito prevede anche una polizza assicurativa facoltativa che interviene in caso di morte o di grave malattia dell'intestatario. Utilissimo inoltre il fatto che le spese di istrutturia siano gratuite, per non appesantire l'operazione di esborsi iniziali.