Nonostante la difficoltà oggettiva di trovare tassi convenienti per i prestiti, è sempre possibile chiedere la cessione del quinto dello stipendio per strappare alla banca l'erogazione del finanziamento, se proprio non riusciamo a evitare di richiedere denaro aggiuntivo per le nostre spese.

Un'altra soluzione per risparmiare potrebbe essere quella di cercare il prestito personale più vantaggioso online, dove magari potremmo riuscire a scovare un'offerta particolarmente conveniente.

Inoltre, dal momento che con la primavera si avvicina anche il periodo per le cerimonie e, come ben sappiamo, presentarsi a mani vuote non è accettabile, per alcuni potrebbe concretizzarsi realmente la necessità di sottoscrivere un prestito per sopportare la spesa di un esoso dono di nozze.

In questo articolo infatti abbiamo deciso di confrontare i prestiti più economici con questa finalità, utilizzando il comparatore gratuito di tariffe SuperMoney. Come altri parametri abbiamo scelto di immaginare di essere un lavoratore dipendente del settore privato, non protestato, che richiede 7 mila euro da restituire in tre anni.

Il portale online, in pochi secondi, ci ha prodotto una lista di risultato tra i quali isoliamo i primi tre prestiti più vantaggiosi, secondo i parametri che abbiamo inserito: il primo in classifica risulta essere Prestito Findomestic che prevede un Taeg al 10,99% e un tasso Tan del 10,45%. Alla fine del periodo di ammortamento avremmo restituito alla finanziaria 8190 euro, avendo pagato 36 rate mensili da 227,5 euro l'una.

In seconda posizione troviamo Prontotuo di Consel che offre un Taeg del 11,45% e un Tan del 10,90%: dopo aver restituito alla finanziaria in questione 36 rate mensili da 228,8 euro, avremmo speso in totale 8.254 euro.

Sul terzo gradino del podio si posiziona Banca Popolare di Vicenza con il Prestito Facile Medium con Taeg al 14,49% e Tan al 11,99%. Con una rata di 232,5 euro al mese restituiremo alla banca, alla fine dell'ammortamento, 8.560 euro.

Come sempre, quando si sottoscrive un prestito, è d'obbligo l'attenta valutazione del contratto e del foglio illustrativo per essere sempre consapevoli delle condizioni proposte e per evitare di incorrere in brutte sorprese al momento del pagamento della prima rata.