Se la ricerca di un finanziamento può essere un'attività pesante e ricca di insidie, al contrario essa diventa particolarmente rapida e semplice se disponiamo degli strumenti adatti. Utilizzare un buon comparatore online, ad esempio, può aiutarci nella ricerca del prestito più adatto alle nostre esigenze. Poniamo di essere un ex dipendente della pubblica amministrazione che voglia cercare un prestito Inpdap; attraverso il portale di SuperMoney posso personalizzare la mia ricerca e ottenere le migliori offerte per pensionati Inpdap, confrontando le un grandissimo numero di banche e finanziarie.

Anche in queste occasioni confrontare i prestiti online più convenienti ci garantirà un buon risparmio: tendenzialmente infatti le offerte sui prestiti inpdap scovabili solo su internet o le soluzioni proposte dalle banche online risultano essere più vantaggiose. Proprio ponendo come condizione di essere un pensionato inpdap alla ricerca di un prestito abbiamo sperimentato il servizio di SuperMoney, ottenendo interessanti risultati.

Abbiamo deciso di richiedere un preventivo per un prestiti inpdap di 30 mila euro da restituire in 48 mesi per la ristrutturazione della casa. Si tratta di parametri tutt'altro che casuali se pensiamo che le banche hanno creato prestiti ad hoc con questa finalità proprio per intercettare la crescita di operazioni di riqualificazione edilizia di immobili privati, stimolata dagli ecobonus emanati dal Governo.

Come primo e più conveniente risultato abbiamo avuto il prestito inpdap denominato "Rata Bassotta" di IBL Banca che offrirà all'ex deipendente della pubblica amministrazione un Taeg del 9,53% e un Tan fisso del 4,70%. A questi interessi la banca erogherà al richiedente, ovviamente dopo i canonici accertamenti sullo stato di pagatore e la completa istruttoria, 30 mila euro da resituire con una rata mensile di 741,9 euro. La somma totale che dovremo pagare alla banca, con questi interessi, sarà di 35.611 euro.

In seconda posizione troviamo un prestito di Findomestic che offre al pensionato inpdap che volesse ristrutturare casa un Taeg del 9,88% e un Tan del 9,45%. L'importo, comprensivo degli interessi, che dovremmo resituire alla banca sarà di 36.149 euro. I pagamenti si risolveranno in 48 rate mensili da 753,1 euro l'una. Medagli di bronzo per la Banca Popolare di Sondrio che attraverso il suo prestito personale propone un tasso Taeg del 12,57% e un Tan dell'11,04%. All'istituto erogante restituiremo, in rate mensili da 775,9 euro una cifra, inclusi gli interessi, di 37.898 euro.

È opportuni ricordare che una recente indagine di Altroconsumo ha sottolineato che proprio per cifre intorno ai 30 mila euro, convenga molto di più un mutuo rispetto a un prestito personale, infatti il primo prodotto di credito offre sia a tasso fisso sia variabile condizioni e tassi spesso molto più vantaggiose. Inoltre è bene sottolineare come tutte le informazioni qui fornite siano indicative e valide esclusivamente per le condizioni indicate. In ogni caso il confronto online deve integrarsi con una lettura attenta delle condizioni contrattuali del prestito, scritte nei fogli informativi scaricabili sul sito o richiedibili in filiale.