Nel momento socio economico in cui viviamo le banche non risultano particolarmente disponibili nel venire incontro al cliente che avesse bisogno di trovare il prestito conveniente più adatto alle sue esigenze e a quelle del suo bilancio familiare. Una buona soluzione, per chi non riesce a ottenere un prestito vero e proprio, può essere quella di sottoscrivere un finanziamento in leasing, ovvero l'operazione finanziaria con cui una banca o un altro istituto di credito autorizzato concede ad un altro soggetto, in cambio del pagamento di un canone periodico, l'uso di un bene per un determinato periodo di tempo.

Se nemmeno confrontare i migliori prestiti online vi ha permesso di trovarne uno adatto alle vostre tasche, il finanziamento in leasing è una tipologia di accordo con la banca che potreste utilizzare nel caso vi servissero soldi per acquistare un determinato bene. Si tratta di un metodo molto utilizzato soprattutto da imprese e professionisti per permettere a questi soggetti di acquisire, senza pagarne completamente il costo, beni (mobili o immobili) o macchinari necessari alla loro attività.

Se una volta il finanziamento in leasing guardava esclusivamente a imprese e professionisti, ora non è più così, infatti anche al privato, nella nuova formula del leasing personale, può accedere a questo sistema: il contratto, pagando un anticipo, prevederà un costo mensile per l'affito del bene; il finanziamento in leasing ha comunque una durata stabilita nel contratto che, una volta scaduto, permetterà a chi lo ha sottoscritto di riscattare il bene comprandolo oppure restituirlo o ancora sostituirlo, aprendo un nuovo contratto di leasing.

I principali vantaggi sono la snellezza e flessibilità procedurale a cui va sommata la convenienza del finanziamento in leasing rispetto ad altri strumenti di credito. I vantaggi sono quindi di natura finanziaria, gestionale e fiscale: scegliendo un finanziamento in leasing potremmo finanziare l'intero valore del bene, non intacca la capacità di credito dell'azienda che sottoscrive il contratto, permette il frazionamento dell'IVA nei canoni periodici e infine consente l'immediata disponibilità del bene senza elevati esborsi iniziali.

Tale tipologia offre buoni vantaggi gestionali, dal momento che il finanziamento in leasing dà la possibilità all'azienda di personalizzare e strutturare molto il contratto in relazione alle proprie necessità, in termini di durata, anticipo, periodicità dei canoni e valore finale di riscatto. In ultimo il finanziamento in leasing offre anche interessanti vantaggi fiscali, infatti tutti i canoni di leasing sono deducibili (sia per la quota capitale che per la quota interessi) se il bene è strumentale all'attività svolta.