In un momento di difficoltà economica come quello attuale accedere al credito bancario può risultare davvero difficile: ecco perché proprio in questo periodo stiamo assistendo a un boom di prestiti con la modalità di cessione del quinto, che permette di restituire il finanziamento cedendo il 20% dello stipendio o della pensione, e quindi offre maggiori garanzie alle banche.

Se avere un prestito bancario è arduo per tutti, questo è vero soprattutto per gli stranieri, che trovandosi in una situazione di svantaggio possono avere maggiore difficoltà ad accedere al credito. Per chi vuole ottenere un finanziamento vantaggioso, però, banche e finanziarie hanno studiato dei prestiti particolari rivolti proprio agli stranieri che vivono nel nostro Paese.

Possono richiedere un prestito per stranieri sia i cittadini comunitari che extra comunitari, purché abbiano la cittadinanza italiana oppure un regolare permesso di soggiorno e possano dimostrare di avere un reddito regolare. Nel caso dei cittadini extra comunitari, per poter richiedere il prestito è necessario avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato dal almeno sei mesi.

Tra i prestiti per stranieri, i più diffusi sono quelli con cessione del quinto: la garanzia di poter prelevare la rata del finanziamento direttamente dalla busta paga del debitore, infatti, costituisce un'ottima ragione affinché la banca decida di erogare il prestito.

Diffusi anche i prestiti delega: anche in questo caso la rata del finanziamento viene prelevata dal conto corrente, ma l'ammontare della stessa può arrivare fino al 40% dello stipendio (mentre con la cessione del quinto, come anticipato, si può arrivare massimo al 20%).

Gli stranieri, inoltre, possono chiedere anche dei prestiti personali, ossia non finalizzati all'acquisto di un bene in particolare, ma semplicemente ad ottenere liquidità. Per ottenerli, il cittadino straniero dovrà presentare, oltre al permesso di soggiorno, la garanzia di un reddito stabile.

Una categoria particolare di prestiti per stranieri è quella rivolta agli studenti stranieri che vivono in Italia e studiano nelle università del nostro Paese. In questo caso, si tratta di prestiti rivolti a studenti meritevoli, volti a sostenerli economicamente nel loro percorso di studi.