Per il consumatore è fondamentale trovare i prestiti più convenienti e il più adatti al suo profilo di pagatore e alle sue entrate. Grazie ai comparatori gratuiti di tariffe sul web, ogni consumatore può essere aiutato nella scelta del prestito più vantaggioso, personalizzando la richiesta di preventivo attraverso la compilazione dei campi richiesti.

Possibilità ulteriori di riasparmio sono rappresentate dai prestiti stupulati dalla banche che operano esclusivamente sul web oppure offerti dagli istituti di credito tradizionali attraverso internet. Infatti scegliere i prestiti online ci permetterà spesso di ottenere tassi più convenienti, sfruttando anche eventuali promozioni valide però solo per l'attivazione del finanziamento sul web.

Per cercare il prestito più vantaggioso abbiamo utilizzato il portale per la comparazione di tariffe SuperMoney, ipotizzando di essere un membro delle forze armate che voglia richiedere 30 mila euro di liquidità da restituire in 36 mesi. Abbiamo inoltre scelto di selezionare un profilo di pagatore solido senza proteste.

Dai risultati abbiamo selezionato le prime tre finanziarie o istituti di credito che offrono il tasso e la rata più bassa sul mercato alle condizioni che abbiamo selezionato. In prima posizione troviamo IBL Banca che con la "Rata Bassotta" propone un Taeg del 8,68 per cento e un Tan minimo del 4,70 per cento. Considerando il tasso di interesse, per un erogazione di 30 mila euro, dovremo restituire alla banca un totale di 34.020 euro in 36 rate mensili da 945 euro.

Medaglia d'argento per il "Prestito personale" della Banca Popolare di Sondrio che offre un Taeg del 12,65 per cento e un Tan del 11,04 per cento. A questo tasso, sempre in seguito a un finanziamento di 30 mila euro, dovremmo restituire alla banca 35.912 euro in rate da 982,7 euro.

Ultima della triade considerata la Banca Popolare di Vicenza che con l'offerta "Prestito Facile Large" ci erogherà i 30 mila euro richiesti applicandoci un Taeg del 13,09 per cento e un Tan pari al 11,99 per cento; 36 rate mensili da 996,3 euro ci permetteranno di estinguere il prestito, pagando alla banca la cifra totale di 36.114 euro.

È bene ricordare che quelli qui citati sono dati assolutamente indicativi che valgono per i parametri scelti per il confronto. Sarà il consumatore a dover poi poi richiedere il proprio preventivo per il prestito senza impegno. Inoltre è opportuno ricordare che la lettura attenta del contratto sottoscritto presso l'istituto erogante ci permetterà di conoscere tutti i dettagli dell'offerta senza trovarci in situazioni spiacevoli al momento di pagare le rate mensili. In ogni caso tutte le informazioni aggiuntive sono disponibili presso le filiali delle banche citate o sui fogli illustrativi visionabili sul sito internet.