Quando si decide di ampliare la propria attività, possibilmente non si hanno le risorse economiche necessarie per affrontare tutte le spese ed è allora che anche i lavoratori autonomi si rivolgono alle banche per trovare il prestito più vantaggioso.

Confrontare i prestiti online con quelli tradizionali, poi, permetterà di poter scegliere le offerte a minor prezzo perché le soluzioni online proposte dalle banche sono normalmente le più convenienti: questo perché i prestiti online non prevedono alcuni costi come quelli di gestione o di apertura del conto, operazioni eseguite essenzialmente online e quindi senza l'intermediazione fisica della banca.

Nonostante tutto, se un lavoratore autonomo avesse bisogno di una liquidità pari a 10 mila euro da restituire in 36 mesi, la prima cosa da fare sarebbe quella di confrontare le offerte per capire come scegliere l'offerta migliore.

Con l'aiuto del portale di confronto tariffe SuperMoney, abbiamo potuto scoprire quali siano attualmente le banche che offrono prestiti vantaggiosi per queste necessità.

Tra i risultati del confronto Credem, Banca Popolare di Vicenza e Banca Popolare di Sondrio sono risultate essere le migliori in quanto a convenienza.

Credem che offre il Prestito Personale Avvera a rate da 331,7 euro. Il valore dei tassi Taeg e Tan (che rispettivamente permettono di stabilire il costo effettivo del prestito e il tasso di interesse sulla sua restituzione) sono pari al 13,37% e all'11,90%. Il totale da restituire darà di 12.066 €.

La seconda banca in ordine di convenienza è Banca Popolare di Vicenza che offre il Prestito Facile Medium: questo ha un Taeg al 13,93% e un TAN all'11,99% e prevede 36 rate da 332,1 euro, per un totale da restituire di 12.153 €. Qui, per esempio, non è prevista la possibilità di richiedere il prestito online.

Infine, Banca Popolare di Sondrio che offre il proprio Prestito personale a 36 rate da 327,6 €: qui, il totale da restituire sarà di 12.279 € perché i valori del Taeg e del Tan sono rispettivamente al 14,76% e al 11,04%.