Per una spesa che proprio non possiamo rimandare può essere necessario richiedere un prestito in banca per avere la liquidità necessaria. Per chi lavora nella pubblica amministrazione si possono richiedere i prestiti Inpdap per esempio, che sono proprio dedicati a questa categoria di lavoratori.

Prima di firmare un contratto con una delle banche che propongono questi prodotti, però, sappiamo che è utile confrontare i migliori finanziamenti presenti sul mercato. Questo per essere sicuri di fare la scelta giusta in termini di convenienza e qualità dell'offerta.

Se vogliamo optare per un prestito Inpdap (che ricordiamo è l'Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell'Amministrazione Pubblica oggi assorbito dall'INPS, ndr) però dobbiamo sapere cosa è nei minimi dettagli.

Il prestito Inpdap è un semplice prestito agevolato per lavoratori dipendenti, pensionati e i loro familiari. Possiamo trovarli all'interno delle offerte di varie banche e finanziarie, oppure direttamente dall'Inpdap attraverso il suo Fondo credito. Per averlo dobbiamo solo recarci presso uno degli uffici Inpdap presenti sul nostro territorio e fare richiesta dei moduli. Poi questi saranno valutati e se il responso sarà positivo potremo avere i nostri soldi.

Ricordiamo che per queste tipologie di prestiti ci sono diverse categorie: i piccoli, quelli pluriennali diretti, e quelli pluriennali garantiti. Ovviamente dipenderà da noi e dalle nostre esigenze scegliere il migliore e quello che si avvicina di più alla nostra necessità.

Proviamo allora a fare un confronto per richiedere un prestito Inpdap da 30 mila euro per un richiedente che ha bisogno di liquidità che restituirà in 36 mesi. Secondo il comparatore SuperMoney ecco quali sono i prestiti più economici presenti ora sul mercato.

Al primo posto c'è IBL Banca con Rata Bassotta: la rata mensile da pagare è 949,5 euro determinata da un Tan al 4,70% e da un Taeg al 9,50%. Al termine del contratto dovremo quindi restituire un totale di 34.182 euro alla banca.

Al secondo posto si è classificata invece Banca Popolare di Sondrio con Prestito Personale: in questo caso la rata mensile è di 982,7 euro con Tan all'11,04% e Taeg al 12,65%.

Infine abbiamo Prestito Facile Large di Banca Popolare di Vicenza: rata mensile pari a 669,3 euro con Tan all'11,99% e Taeg al 13,09%. Dopo 36 mesi quindi l'istituto di credito avrà 36.114 euro.