Con la crisi economica che persiste acquistare una nuova casa è sempre più difficile e le famiglie italiane, come alternativa, pensano a ristrutturare e riqualificare le proprie abitazioni. Con gli ecobonus, infatti, è possibile recuperare parte della spesa sostenuta, anche quella investita nell'acquisto di mobili. Per arredare casa si può richiedere un prestito a uno dei vari istituti finanziari, ma come trovare le offerte più convenienti?

Per scegliere fra le migliori proposte di finanziamento, per l'acquisto di mobili o per altre finalità, la cosa migliore da fare è informarsi sul web e utilizzare i comparatori di prestiti online. Se vogliamo orientarci fra i prodotti presenti sul mercato e capire quali sono i più convenienti, infatti, bisogna confrontare le offerte di IBL Banca, Compass, Agos e degli altri istituti finanziari.

Grazie all'aiuto del comparatore di prestiti SuperMoney abbiamo effettuato un confronto per trovare le migliori offerte per acquistare mobili. Il profilo di ricerca utilizzato è quello di un pensionato Inps, residente a Roma, che richiede 10 mila euro da restituire in 6 anni. Le proposte più vantaggiose per un finanziamento sono quelle di IBL Banca, Findomestic e Credem. Vediamole nel dettaglio.

IBL Banca propone il prestito personale "Rata Bassotta" , un'offerta con Taeg di 9,54%, Tan di 4,70% e una rata mensile di 178,6 euro. Al termine del periodo di ammortamento l'importo totale da restituire sarà di 12.859 euro.

Al secondo posto della graduatoria dei migliori prestiti c'è Findomestic con un'offerta con Taeg di 9,11%, Tan di 8,75% per una rata di 179,1 euro. L'importo finale da rimborsare sarà di 12.895 euro.

Infine, al terzo posto, citiamo la proposta di Credem che per acquistare nuovi mobili offre il "Prestito Personale Avvera". Si tratta di un finanziamento con Taeg di 12,99%, Tan di 11,90% per una rata fissa di 195 euro. Alla fine del contratto sarà da restituire la cifra di 14.165 euro.

Con gli ecobonus rinnovati al 2014, come detto, è possibile recuperare fino al 50% della spesa effettuata, ma per quanto riguarda i mobili è necessario che l'acquisto sia fatto per una casa riqualificata con misure in favore del risparmio energetico.