Bonus Bebè 2014: tante promesse ma manca il decreto, all'interno della legge di Stabilità di fine 2013 è stato confermato dal governo Letta lo stanziamento di ben 30 milioni di euro per tutte le famiglie con figli appena nati.

Purtroppo al momento questa risulta essere l'unica certezza per quanto concerne l'iniziativa riguardante il Bonus Bebè perché il decreto tarda ad arrivare e quindi paradossalmente le famiglie non hanno idea di come poterne beneficiare.

Iniziamo con il fare chiarezza, che cos'è il Fondo di credito nuovi nati? Il Fondo attivo dal 2008 permette alle famiglie con figli piccoli naturali o adottati di accedere al canale del prestito agevolato, i nuclei famigliari possono ottenere fino a 5 mila euro , restituibili con un Taeg agevolato entro 5 anni dalla richiesta del prestito.

L'intoppo nasce da una nuova misura insita nella Legge di stabilità che pur volendo rendere più diretta la procedura per accedere al Fondo nuovi nati per tutto il 2014 in realtà annulla il precedente Fondo e di conseguenza resta in attesa di "un successivo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, all'interno del quale saranno stabiliti e chiariti i criteri per l'erogazione dei contributi".

Al momento questo decreto non è stato ancora varato e dunque le famiglie restano in attesa di comprendere come potranno beneficiare del Fondo nuovi nati a loro destinato.

Al Bonus Bebè 2014 avranno comunque diritto, in linea di massima, i nati negli anni 2012, 2013 e 2014 e i bambini adottati negli stessi anni, inoltre il Fondo Nuovi nati non fa alcuna distinzione tra cittadini italiani e stranieri regolari, la decisione ultima sul concedere o meno il finanziamento spetta alla banca.