Il nuovo anno 2014 non si prospetta rose e fiori visti i numerosi rincari che le famiglie italiane dovranno affrontare, oltre all'aggiunta di nuove tasse come Mini Imu, Tares e chi più ne ha più ne metta. Ma una piccola notizia positiva c'è e riguarda i prestiti alle famiglie. Infatti il governo Letta ha approvato la legge per "i Nuovi Nati" che permetterà alle famiglie che hanno dei bambini nati a partire dal 2011, di avere dei prestiti agevolati. Per questo decreto sono stati stanziati ben 24 milioni di euro.

Per richiedere il prestito basta consultare il portale dell'Abi e recarsi in una delle banche indicate dal sito, entro il 30 giugno 2014. L'importo massimo del prestito è di 5 mila euro che potrà essere restituito entro 5 anni con tassi agevolati e alla portata di tutti.

Un'altra novità del 2014 riguardante i finanziamenti sono i "prestiti casalinghe". Questa categoria di prestiti è rivolta a tutti coloro che sono impegnati nel lavoro domestico e vogliono arredare e/o ristrutturare la propria abitazione. Questo tipo di prestito è offerto dalle società finanziarie "Findomestic" e "Elastys" che offrono soluzioni personalizzabili e prestiti fino a 30000 euro.

L'accettazione e l'erogazione del finanziamento "prestiti casalinghe" varierà nel caso di donne che hanno un reddito e quindi aventi garanzie, mentre per le donne senza reddito e senza lavoro le banche e le società finanziarie richiedono la garanzia di un "garante", ossia di una persona ad esse prossima come ad esempio il marito o un figlio.