Prestiti per arredare casa - Che la casa sia il luogo sacro della vita di ogni cittadino italiano è fuor di dubbio. Così come è insindacabile che gli italiani da sempre hanno mostrato una particolare maniacalità nell'arredare la propria abitazione; ma in un periodo in cui non è sempre facile reperire il denaro sufficiente a rinnovare o ad acquistare ex novo l'arredamento per la propria casa, ecco che gli italiani sembrano proprio non voler rinunciare a questa loro propensione. Pertanto sempre più spesso le famiglie si rivolgono agli istituti di credito per ottenere prestiti finalizzati proprio all'acquisto e/o al rinnovamento dell'arredamento della propria abitazione.

Dal canto loro le banche, sempre attente a cogliere nuove opportunità di business, hanno ampliato il loro ventaglio di offerte proponendo specifiche linee di credito riservate appositamente all'acquisto di nuovo arredamento. La Campania, nonostante faccia registrare uno dei redditi pro capite più basso a livello regionale, è al secondo posto in fatto di richiesta di prestiti finalizzati ad arredare.

Secondo alcune ricerche la richiesta media per questo genere si prestiti è di 8400 euro che generalmente verranno rimborsati in 5 anni.

Dati alla mano, questi prestiti riescono ad incidere fino al 10% sul totale dei prestiti personali (da qui, infatti, la volontà degli istituti di credito di ampliare la propria offerta ai privati proprio per questa specifica esigenza). Le regioni in cui questa incidenza è più alta sono la Calabria, la Campania e la Lombardia, mentre dove il dato è più basso è nelle Marche e nel Lazio.

Infine quasi la metà dei richiedenti sono operai, mentre gli impiegati sono al 25%.