Prestiti - L'imponente recessione economica che da anni sta attraversando il nostro Paese sembra proprio non risparmiare nessuno. Da un rapporto redatto da Bankitalia emergono dati davvero preoccupanti per quanto concerne i prestiti alle imprese nella provincia di Mantova, da sempre culla di un tessuto industriale di tutto rispetto. Più precisamente, il documento fa emergere come ad Ottobre 2013, per la seconda volta nella sua storia, i prestiti alle imprese mantovane siano scesi sotto quota 10 miliardi di euro. Dato, questo, certamente non confortante se si considera che solamente ad Agosto 2013 si era scesi sotto quella soglia: in particolare ad Agosto l'ammontare totale dei prestiti fu di 9,982 miliardi di euro, poi a Settembre ci fu una leggera ripresa che li aveva portati sopra quota 10 miliardi e poi, come già detto, ad Ottobre un nuovo calo con una quota complessiva di prestiti di 9,953 miliardi di euro (il dato più basso mai registrato).

Naturalmente questo modo di operare da parte degli istituti di credito non ha colpito allo stesso modo tutte le tipologie di imprese presenti sul territorio mantovano. In particolare dal rapporto Bankitalia emerge un dato piuttosto insolito: sono state le imprese con meno di 20 dipendenti quelle che meno hanno subito questo drastico taglio ai prestiti, con una diminuzione di solo il 5,5% rispetto all'anno precedente. Per le grandi imprese, invece, il calo è stato di quasi il doppio. Altra differenziazione si può fare per quanto concerne i diversi settori: le attività industriali hanno fatto registrare una diminuzione di prestiti di oltre il 12%, i servizi del 6% e le costruzioni addirittura del 19%.