Prestiti alluvione - Il devastante alluvione che ha colpito molte zone della Sardegna lo scorso 18 e 19 Novembre ha portato numerosi e spiacevoli inconvenienti ai cittadini delle aree colpite. I danni subiti alle abitazioni, agli uffici e ai locali commerciali ammontano a diversi milioni di euro, senza contare che molte persone ancora non hanno potuto riprendere la propria attività lavorativa.

Con il decreto del 30 novembre 2013, lo Stato ha concesso la sospensione dei pagamenti tributari che scadevano nel periodo tra il 18 novembre ed il 20 dicembre 2013. Lo stesso decreto ha inoltre specificato che i suddetti pagamenti devono comunque essere pagati tra il 24 gennaio ed il 17 febbraio 2014, senza che vengano applicate more. Proprio per venire incontro a coloro che si vedevano accumulare una serie di tributi, è stato istituito un apposito finanziamento, rimborsabile in due anni, la cui finalità è proprio quella di mettere a disposizione della popolazione sarda colpita dall'alluvione i mezzi finanziari per far fronte al pagamento dei tributi. Per ottenere il prestito si deve utilizzare un apposito software sul sito dell'agenzia delle entrate che trasmetterà telematicamente la richiesta del finanziamento. Una volta trasmesso il modello, il soggetto richiedente deve recarsi dagli istituti predisposti all'erogazione delle somme in questione presentando, oltre alla copia del modello inviato attraverso il sito dell'agenzia delle entrate, anche una dichiarazione che autocertifichi l'ammontare dei danni subiti dall'alluvione del 18 e 19 novembre 2013.