Giungono buone notizie per la Puglia riguardo i prestiti e la microimpresa per chi ha intenzione di avviare una piccola impresa in proprio: riapre Invitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa.

Ottanta i milioni stanziati per le Regioni Puglia, Calabria, Basilicata, Abruzzo, Campania, Molise, Sicilia e Sardegna per finanziare l'auto impiego e auto imprenditorialità da parte di chi vuole avviare una piccola impresa o di chi è disoccupato ricevendo un grande aiuto. La sede legale e amministrativa deve essere ubicata nelle regioni interessate.

Invitalia concede queste agevolazioni finanziarie per investimenti e per la gestione, da intendersi a fondo perduto solo per tre tipologie di imprese: ditta individuale (lavoro autonomo) per investimenti che non superano i 25 mila euro; microimpresa, cioè sotto forma di società tra più persone, per investimenti non superiori a 129 mila euro e ditta individuale in franchising.

Dal 18 dicembre è possibile richiedere l'iscrizione per poter ottenere questi contributi e la modulistica e tutte le informazione più dettagliate, si possono reperire dal sito di Invitalia.

Nel momento in cui si presenta la domanda bisogna essere maggiorenni, non avere nessun contratto di lavoro ed essere residenti nel territorio nazionale dal primo gennaio del 2000 oppure da minimo sei mesi (nel momento in cui si presenta la domanda). Un valido aiuto per disoccupati o per chi è in cerca di prima occupazione in questi tempi di crisi.