In Puglia diventa effettiva la legge 488, edizione 2014, che porterà investimenti innovativi sul territorio, un valido aiuto per le aziende delle Regioni del Sud. Infatti le Regioni interessate a questo finanziamento saranno Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

Questi nuovi investimenti innovativi dovuti dalla legge 488 dovranno portare sviluppo tecnologico nelle aree inserite nell'Obiettivo Convergenza e dare un incentivo alle competitività. Si tratta di aiuti che dovranno portare alla riduzione dei costi, alla introduzione di nuovi servizi e di nuovi prodotti, all'aumento della produttività sul territorio, al rafforzamento della sicurezza sul lavoro e infine uno sguardo alla salvaguardia per l'ambiente.

Il dm 29 luglio 2013 ha reso effettivo l'intervento della legge 488 in Puglia. Si tratta di una risorsa di 150 milioni di euro, dove il 60% di questa somma è destinato alle piccole e medie imprese. C'è solo un rimborso parziale dell'agevolazione senza alcun interesse. Si presentano le domande di agevolazione che saranno valutate seguendo un criterio indicato nel decreto.

Con successivo decreto ministeriale del 4 dicembre 2013 sono state eseguite delle modifiche per gli investimenti innovativi in Calabria, Puglia, Campania e Sicilia regolando la procedura di selezione e valutazione delle domande stesse. Saranno prese in considerazione le domande fino ad esaurimento delle risorse finanziarie.

Le imprese stanno rispondendo con dei segnali positivi di fronte a questi interventi di agevolazione. Gli investimenti innovativi "fanno bene" alle imprese e al territorio.