Coloro che desiderano mettersi in proprio o progettano di avviare o ampliare un'impresa possono usufruire degli ottanta milioni messi a disposizione dal Governo e gestiti da Invitalia (Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa). Per ottenere questi incentivi è possibile dal 17 dicembre 2013 presentare una domanda per progetti da mettere in atto nelle seguenti Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Inoltre va segnalato che sono stati messi a disposizione altri 18 milioni di euro al fine di promuovere e potenziare le imprese turistiche, naturalistiche e culturali che operano in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Ricordiamo che la domanda inoltrata da parte degli interessati deve essere corredata da un dettagliato piano d'impresa e deve contenere le caratteristiche tecniche, economiche e finanziarie del progetto.
In merito ai finanziamenti relativi all'autoimprenditorialità va detto poi che essi si rivolgono a quelle imprese che risultano costituite in maggioranza da persone la cui età è compresa tra i 18 e i 35 anni.
Sarà l'agenzia Invitalia ad occuparsi dell'erogazione degli incentivi e di controllare nel tempo la gestione dei finanziamenti stessi. A detta del Dr Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, si tratta di una iniziativa molto importante che favorisce la nascita di nuove attività e consente a molti disoccupati di mettesi in proprio.