I consumatori e lavoratori italiani in difficoltà economiche per far fronte alle spese impreviste sempre più spesso si rivolgono agli Istituti di credito per richiedere un finanziamento personale. Le banche e le società finanziarie hanno realizzato delle tipologie di finanziamento erogabili anche senza garanzie come i prestiti d'onore, i prestiti finalizzati e i prestiti fiduciari.

I "Prestiti d'onore" senza garanzie sono dedicati ai giovani per sostenere l'avvio di start up, di imprese o franchising a tassi d'interesse agevolati e fissi. Sono erogati come aiuti del welfare dall'UE su tutto il territorio nazionale a cui è possibile accedere dietro presentazione di appositi bandi. I finanziamenti sono concessi per il 60% a fondo perduto e per il 40% a tassi d'interessi agevolati.

L'altra tipologia di prestiti senza garanzia sono i finanziamenti finalizzati al consumo, con i quali non si ottiene liquidità, ma beni di consumo, infatti, il prestito viene erogato direttamente dal rivenditore o commerciante per acquistare a rate beni di consumo, come televisori o elettrodomestici, senza garanzie, con il TAEG più alto rispetto a quello della media dei prestiti personali tradizionali.

Infine ci sono i prestiti fiduciari che si basano sulla fiducia del rimborso delle rate mensili e non prevedono l'obbligo di fornire la finalità del prestito, né garanzie come busta paga, immobili di proprietà o contratti di locazione abitativa. Questo prestito è adatto ai lavoratori e studenti che necessitano di disponibilità monetaria per fronteggiare le spese impreviste. L'importo richiedibile è compreso tra i 2.500 euro e i 60.000 euro rimborsabili con rate tra i 12 e i 120 mesi.