I consumatori e lavoratori italiani senza busta paga possono richiedere un prestito personale usufruendo di nuove linee di credito che gli Istituti bancari hanno realizzato alle quali è possibile accedere senza uno stipendio regolare, come il prestito personale di PostePay.

Le banche e le società di credito per erogare questi particolari prodotti finanziari, richiedono come garanzie, un immobile di proprietà, un garante con garanzie reddituali, o una fideiussione che permette di stipulare un contratto di finanziamento "coobbligato".

Il rimborso di questi particolari prodotti finanziari avverrà con il pagamento di rate mensili precedentemente concordate in fase contrattuale e i tassi d'interesse possono essere fissi o variabili in base alle esigenze personali del richiedente, anche se spesso nei casi di Prestiti senza Busta Paga il Tasso è variabile, in quanto la durata del prestito è breve.

Vediamo nel dettaglio questi particolari prodotti finanziari:

PostePay in collaborazione con Compass offre ai suoi clienti "SpecialCash" è il prestito personale con tasso zero, pensato per chi non ha un reddito dimostrabile o una busta paga, come i disoccupati o lavoratori precari, tra i 18 e i 70 anni, il prestito PostePay non necessita di alcun tipo di garanzia all'atto della sottoscrizione e la somma erogata potrà essere restituita mensilmente tramite bollettino postale.

Gli importi richiedibili sono divisi in tre scaglioni: 750 euro da rimborsare in 15 mesi con Taeg al 17,83%; 1000 euro da rimborsare in 20 mesi con Taeg al 16,29%; 1.500 euro da rimborsare in 24 mesi con Taeg al 15,34%.

Altre finanziarie offronto prestiti personali come questo e per trovare i tassi migliori si consiglia di fare una ricerca su uno dei comparatori di prestiti on line. Oltre a PostePay ci sono altri istituti di credito come Agos o Findomestic che offrono diversi prodotti interessanti ai consumatori. Prima di accettare una proposta però si consiglia di leggere con attenzione i fogli informativi e tutta la documentazione contrattuale.