In questo articolo, oggi vedremo le differenze tra due tipi di prestiti offerte da Poste Italiane: il Prestito Bancoposta e Prontissimo Bancoposta.

Il Prestito Bancoposta è un'offerta dedicata ai titolari di Conto Banco Posta finalizzata per realizzare i propri progetti in tranquillità. Le condizioni economiche applicate sono diverse in base alla presenza dell'accredito dello stipendio/pensione su Conto Bancoposta.

Ecco le caratteristiche di questo prestito:

  • L'importo erogabile va da 1.500 euro a 30.000 euro;
  • La durata parte da 12 a 84 mesi;
  • La modalità di erogazione avviene mediante accredito diretto su conto Bancoposta;
  • La modalità di rimborso avviene con il pagamento di rate mensili costanti con addebito diretto su conto Bancoposta di chi lo richiede;
  • Le varie spese come l'istruttoria, le spese incasso rata, gestione pratica e spese di invio comunicazioni periodiche di trasparenza sono tutte gratuite;
  • L'assicurazione è facoltativa: - 3.25% dell'importo erogato per durata fino a 60 mesi, -4.80% dell'importo erogato per durata oltre 60 mesi.

Prontissimo Bancoposta è accessibile a tutti e non occorre essere titolare di un Conto BancoPosta o di un conto corrente bancario.

Ecco le condizioni di questo prestito:

  • L'importo erogabile parte da 1.750 euro a 20.000 euro;
  • La durata va da 24 a 84 mesi;
  • Le spese di istruttoria, le spese di incasso rata e gestione pratica, spese di invio comunicazioni periodiche di trasparenza e le spese di estinzione anticipata sono gratuite;
  • La modalità di rimborso avviene mediante bollettino postale o addebito su conto corrente bancario;
  • Le modalità di erogazione sono: per importi fino a 10.000 euro: bonifico domiciliato in ufficio postale o accredito sul c/c bancario. Per importi superiori a 10.000 euro: accredito sul c/c bancario;
  • L'assicurazione è facoltativa: - 3.25% dell'importo erogato per durata fino a 60 mesi, -4.80% dell'importo erogato per durata oltre 60 mesi.