La Regione Campania aprirà dal 16 dicembre 2013 al 16 gennaio 2014 il termine per la presentazione delle domande per accedere ai prestiti per le persone fisiche e le micro-imprese che intendono investire sul territorio campano.

Il finanziamento potrà avere un importo compreso tra i 5.000 ed i 25.000 euro, dovrà essere restituito in cinque anni, con rate a partire dal settimo mese successivo all'erogazione e sarà concesso a tasso zero e senza bisogno di alcuna garanzia.

I soggetti che possono beneficiare di questa agevolazione devono appartenere ad una delle seguenti categorie: disoccupati; inoccupati; inattivi; lavoratori in CIG, CIGS e mobilità; giovani "under 35"; donne; immigrati; disabili; studenti universitari; lavoratori svantaggiati.

Sono considerate prioritarie le proposte rientranti nelle seguenti categorie di attività:

• servizi al turismo (servizi, ristorazione, alloggio);

• tutela dell'ambiente;

• servizi sociali alle persone;

• servizi culturali;

• ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione);

• risparmio energetico ed energie rinnovabili;

• manifatturiero;

• artigianato e valorizzazione di prodotti tipici locali;

• attività professionali in genere;

• commercio di prossimità

Alla domanda (che va presentata esclusivamente online) bisogna allegare: una scheda generale in cui si descrive a grandi linee il progetto, si dettaglia l'idea imprenditoriale e si espone il business plan allegando i relativi preventivi degli acquisti che si intendono finanziare.

L'accettazione del finanziamento non è automatica, bisogna infatti dimostrare, anche con colloqui orali, che il progetto sia valido ed abbia le potenzialità per essere profittevole nel tempo.