Ottenere prestiti e finanziamenti in un momento di difficoltà economica come quello attuale non è di certo semplice; la galoppante crisi economica che ormai da anni vessa i consumatori ha prodotto come diretta conseguenza un bisogno di liquidità sempre crescente per privati ed imprese (la recente inchiesta condotto nell'ambito del barometro Crif lo dimostra), con banche ed istituti di credito ad essersi adeguate al trend predisponendo offerte ad hoc.

A soffrire l'attuale congiuntura economica in particolare i lavoratori precari, che per via di una fonte di reddito limitata fanno fatica a vedersi accordare prestiti o finanziamenti dalla maggior parte delle finanziarie attive sul mercato; se ad una fonte reddituale non certa e continua si aggiungono poi i problemi derivanti dal fatto che in passato non si è riusciti a rimborsare nei tempi pattuiti le somme di danaro ricevute in prestito il quadro si fa ancora più allarmante, ma nonostante ciò, esistono alcuni istituti di credito che cercano di andare incontro alle esigenze di questo tipo di consumatori.

Tramite il portale di confronto SuperMoney abbiamo per tanto effettuato una simulazione con l'intento di individuare le migliori offerte presenti sul mercato per lavoratori precari o con fonte di reddito limitata che in passato abbiano subito un pretesto; si tratta di individui che non essendo riusciti ad onorare un assegno, un prestito o una cambiale alla data di scadenza, sono stati segnalati quali cattivi pagatori ed iscritti nei registri del Crif.

Per effettuare la simulazione abbiamo assunto come utente tipo un lavoratore protestato di 38 anni con fonte di reddito limitata, residente a Milano, che sia in cerca di un prestito da 5.000 euro (rimborsabile in 36 mesi) ad uso liquidità; le migliori offerte sono risultate essere quelle di Credem, Banca Popolare di Vicenza e Banca Popolare di Sondrio.

Credem offre il pacchetto "Prestito Personale Avvera", proponendo un piano di rimborso articolato in rate mensili da 165,8 euro l'una; il TAEG è al 13,34%, il TAN all'11,90%, mentre l'importo totale dovuto ammonta a 6.031 euro. Banca Popolare di Vicenza propone invece "Prestito Facile Small"; le rate mediante le quali rendere il prestito ammontano a 166 euro l'una, con TAEG al 15,91%, TAN all'11,99% e importo totale dovuto pari a 6.161 euro.

A chiudere la top three l'offerta della Banca Popolare di Sondrio; le rate ammontano a 163,8 euro, il TAEG è al 17,96%, il TAN è all'11,04%, mentre l'importo totale dovuto dal beneficiario risulta pari a 6.369 euro.