Negli ultimi anni con la crisi economica e la preoccupante disoccupazione sono aumentati i contratti di lavoro a tempo determinato, i co.co.co. e i contratti a progetto, e gli Istituti di credito hanno realizzato dei prodotti finanziari su misura per i giovani e i lavoratori con contratti di lavoro atipici.

Per favorire l'accesso al credito e l'occupazione, il governo ha stanziato finanziamenti agevolati o a fondo perduto per i giovani e lavoratori atipici, messi a disposizione da Enti pubblici o privati, che vogliono favorire soprattutto piccole iniziative imprenditoriali e il lavoro giovanile.

Le banche e le società finanziarie hanno realizzato dei prodotti finanziari ad hoc per permettere a questa categoria di poter accedere al credito. L'unica condizione per gli Istituti di credito è che la durata del finanziamento dovrà essere inferiore della scadenza del contratto atipico, ad esempio 36 mesi.

Ecco le banche e le società finanziarie chi offrono questi prestiti:

Agos Ducato offre Rata web richiedibile anche online, il finanziamento personale flessibile che permette di cambiare l'importo della rata durante il finanziamento attivo senza costi e spese aggiuntivi.

Intesa Sanpaolo offre il prestito "Superflash", un finanziamento dedicato anche ai lavoratori atipici tra i 18 e i 35 anni da 2.000 fino a 30.000 mila euro da rimborsare da un minimo di 2 anni a un massimo di 10 anni a tassi d'interesse fisso.

Per i lavoratori atipici un'altra soluzione meno nota potrebbe essere quella di rivolgersi sul web alle forme di prestito tra privati, attraverso questa nuova modalità finanziaria, il lavoratore con contratto atipico, può usufruire di un prestito messo a disposizione da un altro cittadino, attraverso le piattaforme online del Social Leding di Smartika.