In linea con quanto già preannunciato nei giorni scorsi dall'Amministrazione regionale, è in rampa di lancio la misura di aiuto ai lavoratori ed alle lavoratrici in difficoltà rappresentata, con la formula del microcredito, dalla concessione di piccoli prestiti.

Ne dà notizia il sito Internet della Regione Toscana nel precisare che la misura del microcredito a tasso zero entrerà in vigore ufficialmente dalla giornata di domani, giovedì 7 novembre del 2013. Nel rispetto dei requisiti, i lavoratori e le lavoratrici in difficoltà a causa della crisi economica possono richiedere in prestito senza interessi di 3 mila euro con restituzione in 36 mesi, ovverosia con un piano di ammortamento della durata di tre anni. Gli interessi vengono pagati dalla Regione in forza ad uno stanziamento di 5 milioni di euro.

Queste sono le banche che, con filiali sul territorio della Regione Toscana, hanno già aderito all'iniziativa: Banca Etruria, il Gruppo MPS, Monte dei Paschi di Siena, Banca Federico del Vecchio, Banca Etica, UniCredit, le Banche di credito cooperativo di Cambiano e di Castagneto Carducci. Ed ancora un gruppo di Casse di Risparmio, quelle di San Miniato, di Volterra, di Firenze e la Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia.

Dalla giornata di domani, giovedì 7 novembre del 2013, Fidi toscana è pronta a ricevere le domande per l'accesso alla formula del microcredito a tasso zero. A disposizione sul territorio per i lavoratori interessati ci sono anche gli sportelli dei Sindacati Cgil, Cisl e Uil.