Un importante aiuto per le famiglie arriva dal Governo che con la Legge di stabilità garantisce un Fondo di credito riservato a tutti i genitori con un bambino nato o adottato negli anni 2012, 2013 e tutto il 2014, con prestiti a tassi agevolati. Vediamo nello specifico di cosa si tratta e cosa bisogna fare per ottenere questo beneficio.

Si tratta di un prestito agevolato, fino a 5.000 euro, da restituire in un massimo di 60 rate, ossia 5 anni. La garanzia da parte del Governo interviene nel caso viene di mancato pagamento delle rate: in un primo momento l'istituto di credito si rivolgerà al beneficiario del finanziamento e dopo 60 giorni la banca chiederà l'intervento del Fondo.

Per la richiesta di questa agevolazione non sono previsti limiti di reddito.

Sono numerose le banche (Intesa San Paolo, Monte dei Paschi di Siena, UniCredit, UBIBanca e tante altre) e le finanziarie che hanno aderito a questo progetto a sostegno delle famiglie: l'elenco dettagliato e sempre aggiornato è reso noto dall'ABI.

Le banche e si impegnano a garantire prestiti a tasso fisso con una riduzione del TEGM (tasso effettivo globale medio) di almeno il 50%.

Come accedere al Fondo di Credito per i neo mamma e papà

Per effettuare la richiesta basta presentare la domanda entro il 30 giugno dell'anno successivo alla nascita o all'adozione del bambino direttamente presso la banca o finanziaria. Si tratta di una vera e propria autocertificazione nella quale si indicheranno i dati dei genitori e quelli del bambino.

Può essere richiesto un solo prestito per ogni bambino.

Sarà la stessa Banca o finanziaria che valuterà la richiesta e se ci sono i presupposti richiesti provvederà ad accreditare, come concordato, l'importo richiesto.