Il Parlamento Europeo per sostenere le PMI e rilanciare l'economia degli Stati membri ha lanciato il programma Cosme 2014-2020, dedicato al sostegno economico delle piccole e medie imprese del turismo per favorire la competitività e l'innovazione. I fondi stanziati sono di circa 2,5 miliardi e 109 milioni di euro sono stati stanziati per aumentare la competitività delle piccole e medie imprese nel settore del turismo.

I fondi saranno assegnati attraverso la partecipazione dei progetti ai bandi europei. Carlo Fidanza, eurodeputato e coordinatore Task Force Turismo del Ppe ha dichiarato che lo stanziamento dei fondi è un segnale significativo e una vera novità nel settore, infatti, il programma ha l'obiettivo di incentivare la competitività delle PMI sui mercati anche internazionali, sostenendo un più facile accesso ai finanziamenti.

I fondi sono rivolti a tutti gli imprenditori, i giovani, le donne e PMI che necessitano di un facile accesso al credito e di finanziamenti agevolati, sia per le imprese già esistenti e le start up del settore turistico, inoltre il programma mira a sostenere l'internazionalizzazione delle imprese tramite la rete Enterprise Europe, ossia la rete tra imprese europee e la cooperazione internazionale per favorirne il commercio nel mercato unico.

Dunque il Programma Ue è stato approvato per favorire l'economia e incentivare l'occupazione, infatti, prevede di salvare circa 30.000 mila posti di lavoro sostenendo 40.000 PMI italiane, inoltre l'accesso al credito sarà agevolato soprattutto per progetti che prevedono attività trasfrontaliere.