Il Ministero dello sviluppo economico ha stanziato finanziamenti agevolati alle Pmi ubicate nelle Regioni dell'Obiettivo Convergenza (ovvero Campania, Calabria, Puglia e Sicilia) per un valore complessivo di 150.000.000 di euro, con l'intento di valorizzare e ampliare le piccole e medie realtà imprenditoriali, oltreché al fine di diversificare i processi produttivi.

I fondi, infatti, devono essere utilizzati per promuovere l'innovazione tecnologica che sia in grado di aumentare l'efficienza e la sicurezza sul luogo di lavoro, diminuire i costi e realizzare prodotti qualitativamente superiori.

Va detto che il fondo erogato è destinato esclusivamente all'acquisto di nuovi impianti, che, tra l'altro, non possono essere trasferiti in altro luogo diverso dalle Regioni oggetto dei finanziamenti stessi. Sono inoltre escluse le spese destinate all'acquisto di macchine usate e quelle per coprire i costi di leasing, quelle notarili e qualsivoglia spesa di imposte.

Il piano di investimento ha lo scopo di sovvenzionare le attività manifatturiere (si pensi, ad esempio, alle fabbriche alimentari, a quelle del legno o alle imprese tessili), la produzione e la ripartizione di energie ecocompatibili e l'erogazione di servizi (telecomunicazioni, ricerca scientifica ecc).

La domanda di richiesta del finanziamento, che può avvenire solo via web, può essere inoltrata a partire dal 27 febbraio del 2014.