Finanziamenti fondo perduto 2013 della Regione Lombardia, nuovi contributi sono stati resi noti nel corso del mese di ottobre, destinati al reinserimento in aziende e imprese di dirigenti e disoccupati. I finanziamenti sono stanziati in relazione a soggetti ex dirigenti o sopra i 50 anni, a donne senza impiego da 6 mesi, a ex dirigenti o "quadri delle regioni Obiettivo Convergenza" senza lavoro retribuito negli ultimi sei mesi, e infine per ex dirigenti e soggetti senza lavoro regolarmente remunerato che tuttavia non fanno parte della categoria svantaggiati.

Vediamo quindi per i finanziamenti a fondo perduto della Regione Lombardia 2013 per il reinserimento in quali casi si può ottenere il finanziamento. Si parla di contributi per costituzione o gestione d'imprese entro spese che rientrino nelle categorie di investimento o gestione. I finanziamenti della Regione Lombardia per l'investimento riguardano attrezzature, impianti, macchinari, beni immateriali di utilità pluriennale o ristrutturazioni (ma in questo caso per il 10 per cento massimo della spesa).

Per quanto concerne le spese di gestione, i finanziamenti a fondo perduto della Regione Lombardia potranno interessare materiali di consumo e spese relativi alle meccaniche produttive, nonché le utenze, poi le prestazioni di garanzie assicurative e altri oneri finanziari.

Si parla, per questi contributi a fondo perduto 2013, di un tetto massimo di 25 mila euro per imprese individuali o autoimpiego, di un tetto massimo di 50 mila euro per società composte da due soci o associati e di 75 mila euro in caso di un numero maggiore di soci o associati. Per concludere, la scadenza per la richiesta dei finanziamenti è da inoltrare entro l'ultimo giorno del 2014.