Importanti opportunità per le imprese abruzzesi sono quelle che derivano da "Presto 2", seconda versione del Pacchetto Regionale per il Sostegno al Territorio e all'Occupazione, e da "Lavoro Subito", due iniziative appena presentate dal presidente della Regione Gianni Chiodi.

L'amministrazione regionale ha annunciato lo stanziamento di ingenti risorse: nel dettaglio, 76 milioni 517 mila euro per Presto 2 e 20 milioni 200 mila euro per Lavoro Subito. I due pacchetti hanno l'obiettivo di avviare misure strategiche a sostegno delle politiche attive del lavoro, del credito, dell'imprenditorialità e delle infrastrutture: "misure incisive per contrastare la crisi", secondo quanto affermato dal presidente Chiodi.

In particolare, i due strumenti sono concepiti per dare una spinta decisiva all'erogazione di credito e allo sviluppo a vantaggio delle imprese, vediamo come.

Presto 2

All'interno del pacchetto, ecco la suddivisione delle risorse:

  • circa 57 milioni di euro, a valere sul Par Fas, dei quali oltre 30 milioni saranno destinati allo sviluppo di banda larga e di contenuti, applicazioni e servizi digitali avanzati in ambito e-government;
  • circa 9,25 milioni di euro, a valere sul Po Fse 2012-2013, per il finanziamento delle iniziative "Talenti per l'archeologia", "Turismo ed accoglienza" e "Scuola digitale";
  • 10 milioni di euro a valere del Por Fesr, di cui 2,5 milioni andranno a finanziare la promozione dei servizi ICT per le imprese e 7,5 milioni per il potenziamento delle reti immateriali nelle zone di montagna.

Lavoro Subito e Microcredito 2:

Tra le varie iniziative comprese in Lavoro Subito è stato annunciato il bando Microcredito 2, per l'erogazione di piccoli prestiti - di importo compreso tra 5 e 25 mila euro - che potranno essere impiegati per l'avvio di nuove imprese o per gli investimenti (nuovi o da consolidare) di aziende già esistenti.

I bandi di tutte le iniziative previste nei due pacchetti, assicura l'amministrazione regionale, saranno pubblicati entro la fine di novembre.