Finanziamenti a fondo perduto per imprese della Regione Campania: il bando 2013 per contributi destinati al reinserimento lavorativo è ancora attivo, ma fino al 15 dicembre 2013 c'è anche la possibilità di ottenere rimborsi fino a 2000 euro per progetti innovativi da portare avanti in collaborazione con l'Università di Salerno.

Anche per la Regione Campania i finanziamenti a fondo perduto per imprese con finalità di reinserimento di soggetti nel mondo lavorativo è ancora attivo e può essere sfruttato. Il bando interessa ex dirigenti e soggetti sopra i 50 anni, ex dirigenti, donne, soggetti delle regioni dell'Obiettivo Convergenza senza impiego regolare e remunerato negli ultimi 6 mesi, gli ex dirigenti e i disoccupati che non fanno parte della categoria "svantaggiati" (per tutti i dettagli rimandiamo al bando).

Sono disponibili finanziamenti a fondo perduto per imprese della Regione Campania per investimenti su avvio e gestione di impresa. Le spese di investimento riguardano attrezzature, impianti, beni immobiliari di utilità pluriennale, ristrutturazioni, le spese di gestione riguardano invece materiali di consumo, costi di produzione, bollette, garanzie assicurative sui beni e altro ancora. Per l'impresa individuale i finanziamenti per imprese della Regione Campania arrivano fino a 25 mila euro per imprese individuali o autoimpiego, a 50 mila euro per società/associazioni con due soci/associati, fino a 75 mila euro per società con più soci.

Oltre a questo bando per il finanziamento a fondo perduto segnaliamo che fino al 15 dicembre 2013 resta la possibilità per le imprese della provincia di Salerno di fare domanda per beneficiare di attrezzature, strumenti e assistenza da parte degli specialisti dell'Università di Salerno. Per le imprese che vogliono portare avanti progetti di innovazione in collaborazione con l'università viene riconosciuto un finanziamento dell'80% delle spese sostenute fino a 2 mila euro.