Prestiti Erasmus +: tutte le informazioni utili - Sarà pienamente operativa da Gennaio 2014 la nuova iniziativa dell' UE a supporto della formazione e dell' istruzione che di fatto andrà a sostituire l' attuale Lifelong Learning Programme (comprendente i vari progetti Erasmus, Leonardo, … etc.). Erasmus + permetterà di finanziare opportunità di studio, formazione, insegnamento e volontariato all'estero. Pertanto, destinatari dello stesso, non saranno solamente studenti universitari e delle scuole professionali ma anche formatori, insegnanti, tirocinanti e giovani lavoratori.

I 14 miliardi di euro stanziati dall' UE dal 2014 al 2020 saranno così ripartiti:

  • 77,5 % a favore dell'istruzione e della formazione;
  • 3,5 % destinato al Loan Guarantee Facility, un prestito d'onore per laureati in mobilità;
  • 10 % a favore del settore Gioventù;
  • 1,8 % a favore dello sport;
  • 7,2 % a sostegno delle rimanenti categorie.

Saranno previsti finanziamenti fino a 12000 euro a persona per un solo anno di studio o formazione all' estero e fino a 18000 euro per due anni.

Le mete previste sono rappresentate, oltre che dai Paesi appartenenti all' Unione Europea, dall'Islanda dalla Turchia, dalla Macedonia, dal Liechtenstein, dalla Norvegia e dalla Svizzera. Il periodo di soggiorno varia dai 3 ai 12 mesi per gli studenti, dai 2 ai 12 mesi per le cosiddette traineeship (stage, tirocini, programmi di apprendistato) e dai 2 giorni ai 2 mesi per il personale docente, con il vincolo di almeno 8 ore di didattica nell'ateneo o azienda di scambio.