La galoppante crisi economica che ormai da anni sferza il tessuto economico produttivo italiano non accenna ad allentare la propria presa, con la conseguenza che sempre più utenti manifestano costanti bisogni di liquidità.

L'unica soluzione per accedere a somme di danaro contante in breve tempo è rappresentata dall'ottenere prestiti o finanziamenti da banche ed istituti di credito, ma molto spesso gli utenti faticano a reperire una soluzione adatta alle proprie esigenze.

In considerazione di ciò, abbiamo deciso di proporre un confronto tra due prodotti che fanno della flessibilità e duttilità i propri elementi cardine; ci stiamo riferendo ai due pacchetti di prestito personale confezionati da Agos Ducato e Compass, che hanno lanciato sul mercato Duttilio (in offerta fino al 31 dicembre) e Prestito Jump.

Il prestito personale Duttilio di Agos Ducato mette a disposizione cifre che vanno dai 2750 ai 30.000 euro, con la durata ad oscillare tra i 12 e i 120 mesi; il TAN è fisso per l'intero durata del finanziamento, mentre il TAEG varia in base alla durata e all'importo richiesto.

Come accennato la flessibilità è uno dei punti fermi di questo particolare prodotto, ecco che una volta sottoscritto il prestito personale Duttilio di Agos Ducato, l'utente potrà saltare la rata del finanziamento posticipandone il rimborso (il primo differimento può essere richiesto dopo il regolare versamento di almeno 3 rate, anche se la prima rata utile ad essere differita sarà la settima), modificare la rata del finanziamento aumentandola o diminuendola in base alle disponibilità economiche del momento (anche in questo caso per richiedere il differimento bisogna già aver rimborsato le prime tre rate) e estinguere l'intero debito anticipatamente e senza penali, qualunque sia l'importo residuo.

Per rendere concretamente idea dei termini della propria offerta, Agos Ducato ha pubblicato un caso esemplificativo sulla propria homepage; a fronte di 13.000 euro ricevuti, il beneficiario dovrà versare 84 rate mensili da 193 euro l'una; TAN e TAEG sono al 5,89% e 6,98%, mentre l'importo totale da rendere ammonta a 16.349 euro. Commissioni di istruttoria, imposta di bollo su finanziamento e rendiconto annuale e spese mensili di gestione della pratica risultano rispettivamente pari a 260, 16, 2 e 1,30 euro.

Il pacchetto Prestito Jump di Compass offre invece ad ogni beneficiario che sia in regola con i pagamenti la possibilità di saltare la rata fino a 5 volte (le rate saltate vengono spostate al termine del finanziamento); il salto rata può essere richiesto una sola volta per anno di rimborso a decorrere dalla data di scadenza della prima rata e come accennato, il numero massimo di spostamenti consentito per l'intera durata del finanziamento è pari a 5.

Per accedere al prestito, il cui importo massimo è anche in questo caso fissato in 30.000 euro, è sufficiente compilare il form presente sulla homepage ufficiale di Compass e fissare un appuntamento con la filiale più vicina all'indirizzo di residenza; una volta sottoscritto l'accordo, l'erogazione del prestito avverrà in giornata (al massimo entro 48 ore) tramite assegno o bonifico bancario. Il piano di rimborso previsto prevede che ogni mese l'importo della rata venga scalato direttamente dal conto corrente del beneficiario.