E' un provvedimento che all'estero è già stato adottato e che potrebbe diventare realtà anche in Italia. C'è tempo fino al 15 novembre per introdurre upToYOU!, il prestito ad honorem agli studenti universitari. Il progetto vuole seguire le orme di Inghilterra, Germania e Stati Uniti: ecco di che cosa si tratta.

Il progetto upToYOU! è stasto ideato dalla fondazione Giovanni Agnelli e nasce dalla collaborazione fra Banca Sella e il Politecnico di Torino ed è rivolto a tutti quegli studenti iscritti ad una laurea magistrale dell'ateneo torinese. Il progetto consiste nell'erogazione di un prestito senza garanzie agli studenti in due tranches da 5000 euro l'una. E' possibile inoltrare la domanda entro il 15 novembre 2013, dopodiché il Politecnico stilerà una graduatoria per potersi avvalere di questo prestito. Al termine del primo anno di magistrale, se lo studente avrà raggiunto gli obiettivi di merito (almeno 40 crediti formativi) potrà usufruire della seconda tranches del prestito.

Gli studenti che hanno ricevuto il prestito lo potranno restituire a partire dal terzo anno successivo al conseguimento della laurea. In questo modo l'ex studente può inserirsi nel mondo del lavoro e ridurre il pagamento degli interessi dilazionato nel corso degli anni. In poche parole viene trattenuta una parte di remunerazione dalla busta paga, come già avviene, appunto, in Inghilterra, Germania e Stati Uniti. Il progetto upToYOU! prevede 200 prestiti per studenti, la cui domanda può essere inoltrata fino al mese di novembre 2013. Entro il 15 aprile 2014 gli studenti che non hanno ottenuto il prestito potranno inoltrare la domanda di assegnazione di eventuali prestiti non assegnati alla prima chiamata.