Volge ormai al termine l'offerta lanciata da PosteItaliane il primo luglio e riservata ai correntisti BancoPosta Click, che richiedendo il pacchetto "Prestito Click BancoPosta" entro il 31 ottobre potranno ottenere fino a 30.000 euro con tassi di resa fissi e rata flessibile. Per l'esattezza, gli importi erogabili variano da 1.500 a 30.000 euro, con un piano di restituzione che va da 12 a 108 mesi.

Rimborsate le prime sei rate, l'utente reca la facoltà di esercitare le opzioni "Cambio Rata" - con la quale può modificare l'importa della Rata Base e fruire di una durata del finanziamento che si adegua alla nuova rata - o "Salto Rata", con la quale può saltare la rata e pagarla posticipatamente alla fine del finanziamento.

Per avere concretamente idea dei termini dell'offerta è sufficiente pensare che a fronte di 10.000 euro ricevuti in prestito, il beneficiario sarebbe chiamato a versare 60 rate mensili da 210 euro l'una; il TAN è fisso al 9,50%, il TAEG è al 9,94%, mentre gli interessi ammontano a 2.606 euro. Imposta sostitutiva, spese di istruttoria pratica, spese per comunicazioni periodiche e di incasso e gestione rate sono invece gratuite, con l'importo totale dovuto dal cliente ad ammontare a 12.606 euro.

Nel caso in cui dopo 6 rate rimborsate regolarmente, il cliente decida di fruire della rata minima applicabile di 163 euro, si troverà a rimborsare 6 rate da 210 euro, 75 rate da 163 euro e 1 rata finale da 13,18 euro; il TAN resta fisso al 9,51%, il TAEG ammonta al 9,93%, mentre l'importo totale dovuto dal consumatore sale in questo caso a 13.498 euro.

Nel caso in cui dopo 6 rate rimborsate regolarmente, il beneficiario decida invece di versare la rata massima applicabile di 320 euro, si troverà a rimborsare 6 rate da 210 euro, 32 rate da 320 euro e 1 rata finale di 239 euro; TAN e TAEG restano fissi con le stesse aliquote prime rilevate, mentre l' importo totale dovuto dal consumatore scende a 11.740 euro.

E'infine bene precisare che il TAEG massimo applicabile in funzione dell'eventuale esercizio "Cambio Rata" e "Salto Rata" ammonta al 9,94%.