Un prestito su conto corrente per gli studenti universitari che devono sostenere le prime spese della loro vita. Intesa San Paolo, in collaborazione con diversi atenei italiani, prevede Prestito Bridge, ossia l'accredito in conto corrente di un prestito per studenti per permettere loro di condurre in maniera tranquilla il proprio percorso di studi.

Prestito Bridge consiste in un conto corrente sul quale viene messo a disposizione l'importo del prestito allo studente. Su questo conto è possibile prelevare la cifra desiderata, ma anche depositare altro denaro in modo tale da ridurre il debito. Lo studente potrà usufruire di tutti i servizi direttamente dal cellulare. Alla scadenza del periodo previsto per le erogazioni, si può restituire il debito in un'unica soluzione o attraverso l'erogazione di un finanziamento. Lo studente che vuole richiedere questo prestito può effettuare la domanda presso la propria università, previo il raggiungimento dei crediti necessari per poter attivare Prestito Bridge.

L'importo standard è di 5000 euro annui per un massimo di tre anni. L'importo può essere usufruito in un'unica soluzione oppure ogni semestre. Una volta terminato il periodo di studi si potrà restituire la cifra dovuta in un'unica tranche oppure anche dopo un anno. Per uno studente della triennale il periodo massimo di durata del prestito è di un anno e un semestre (3 tranches), mentre per uno studente della magistrale le tranches sono cinque se si frequenta il primo anno o tre se si frequenta il secondo. Ogni università, poi, può fissare delle condizioni diverse per ricevere il finanziamento.

Gli atenei convenzionati con questa offerta sono il Politecnico, la Bocconi, la Cattolica, il MIB, la Ca' Foscari e lo IUAV di Venezia, la statale di Milano, la Scuola Holden e l'Università di Scienze Gastronomiche. Al centro-sud, invece, le università convenzionate sono il Politecnico di Bari, la LUISS, l'Università politecnica delle Marche e il campus bio-medico di Roma.