Il prestito a fondo perduto è una delle risorse comunitarie volte a incentivare lo sviluppo e la nascita di nuove attività. Possono essere comunitari, statali o anche regionali e sono strutturati in modo da essere di sostegno alle sviluppo delle imprese nello start up iniziale.

Questo tipo di agevolazioni si riferisce a tutti i beni materiali e immateriali che interessano l'investimento proposto nel progetto di richiesta e comprendono:

  • consulenze esterne che possono comprendere progettazione tecnica, studi di fattibilità e piani di marketing
  • certificazione di qualità
  • corsi di formazione
  • acquisto di macchinari e impianti
  • acquisto di terreni e opifici
  • realizzazione di opifici

Per partecipare ai bandi di assegnazione del prestito a fondo perduto si deve presentare un progetto che contenga nel suo business plan:

  1. una progettazione descrittiva della propria idea di impresa, comprendente strategie e politiche operative
  2. una progettazione in cui si descrivano dettagliatamente i requisiti di fattibilità dell'impresa, sia dal lato economico che da quello finanziario

Anche se molti finanziamenti a fondo perduto vengono erogati dalla Regioni, è bene provare una prima strada che porti alla richiesta alle istituzioni comunitarie o statali. Prima di accedere al finanziamento a fondo perduto regionale è bene consultare il sito internet della propria Regione per consultare la lista delle imprese che possono avvalersi di tali finanziamenti e il sito della camera di Commercio della sede più vicina all'azienda che si vuole aprire per avere una panoramica dei requisti richiesti.