I prestiti veloci sono dei finanziamenti ideati specificamente per coloro che necessitano di liquidità nell'immediato, spesso a causa di una spesa improvvisa. Solitamente, infatti, chiedendo un prestito personale i tempi di attesa non sono molto brevi e si rischia di non riuscire a far fronte alle proprie scadenze.

Grazie ai prestiti veloci, invece, il richiedente riuscirà ad ottenere la somma richiesta entro 24 o 48 ore, con un notevole risparmio di tempo. Ma quali sono le tipologie più comuni di prestiti veloci? In questo articolo ne abbiamo scelte quattro, in modo da presentare una panoramica sulle varie possibilità di richiesta.

  1. Prestiti veloci: cessione del quinto con delega
  2. Prestiti personali veloci
  3. Prestiti veloci: lavoratori dipendenti e pensionati
  4. Prestiti veloci: lavoratori autonomi e liberi professionisti

Prestiti veloci: cessione del quinto con delega

La cessione del quinto normalmente è una procedura per i prestiti che richiede almeno 20 giorni per essere completata. Tuttavia, nel caso dei prestiti veloci, è possibile precisare alla società erogatrice del credito che si necessita di un anticipo, anche fino all'80% del totale del prestito.

Per ottenere prestiti veloci con la cessione del quinto bisognerà ovviamente presentare la documentazione necessaria: ultima busta paga, ultimo CUD e vari documenti personali. L'anticipo del totale del prestito veloce richiesto sarà ricevuto dal soggetto entro 3 giorni dalla presentazione della domanda.

Prestiti personali veloci: come ottenerli

Per ottenere prestiti personali veloci è bene soprattutto procedere con metodo. Anzitutto si confrontano le varie offerte tramite i comparatori di prestiti online, come quello di SuperMoney, dopodiché si sceglierà l'offerta più conveniente e si procederà con la richiesta.

E' buona cosa richiedere il prestito personale veloce ad un solo istituto di credito per volta. La banca, infatti, verificherà la richiesta caricandola sulle centrali rischi e, nel caso in cui risultino più richieste pendenti dalla stessa persona, rifiuterà la concessione del prestito veloce.

La documentazione richiesta è la stessa dei prestiti veloci con la cessione del quinto e anche i tempi di attesa dei prestiti personali veloci sono gli stessi: dai 2 ai 3 giorni.

Prestiti veloci: lavoratori dipendenti e pensionati

Anche lavoratori dipendenti e pensionati possono richiedere prestiti veloci. Chiaramente serviranno delle garanzie per il prestito, che variano in base alla categoria professionale del richiedente.

I lavoratori dipendenti, infatti, potranno presentare come garanzie per i prestiti veloci la loro busta paga, mentre i pensionati potranno utilizzare la cessione del quinto o il prestito delega. Entrambe le categorie, comunque, hanno ottime probabilità di ottenere il prestito veloce, grazie alle solide garanzie offerte.

Prestiti veloci: lavoratori autonomi e liberi professionisti

Per i lavoratori autonomi e i liberi professionisti potrebbe essere meno semplice ottenere prestiti veloci. Il motivo è legato principalmente alla mancanza di una busta paga, il che li obbliga necessariamente a procedere tramite la via dei prestiti personali veloci.

Nel caso in cui il lavoratore autonomo, però, sia segnalato come protestato o cattivo pagatore, per lui sarà una vera impresa riuscire ad ottenere prestiti veloci.