Prestiti veloci, molte sono le persone che per le ragioni più svariate si sono trovate nel corso della propria vita a dover far ricorso ad una banca/finanziaria per ottenere un prestito in tempi veloci.

Le ragioni possono essere le più svariate causa esogena imprevista come: licenziamento, cassa integrazione, spesa non programmata, oppure la necessità di acquistare un bene e la mancanza di liquidità per poterlo fare con i propri risparmi e/o risorse finanziarie.

Ecco allora l'alternativa concessa da molte banche e finanziarie la possibilità di ricevere un finanziamento in tempi molto veloci e senza eccessive trafile burocratiche, i prestiti veloci sono anche concessi a coloro che sono senza busta paga o risultano cattivi pagatori, in quest'ultimo caso i tempi possono allungarsi di qualche giorno. Vediamo i principali tipi di prestiti veloci.

Esistono i prestiti online che vengono concessi molto rapidamente grazie all'esistenza del Crif, banche dati che permettono all'ente erogante di verificare con rapidità la storia creditizia del richiedente, tra questi i prestiti denominati, per la rapidità di concessione del finanziamento, velocissimi, che si ottengono entro 24 ore.

Generalmente i prestiti vengono concessi con la cessione del quinto dello stipendio, riservati dunque a coloro che hanno busta paga e che hanno una buona storia creditizia alle spalle. Ma entro 3-7 giorni il finanziamento può essere concesso anche ai dipendenti che hanno avuto problemi precedentemente, è solo necessaria la collaborazione del datore di lavoro per la cessione del quinto.

I lavoratori autonomi senza busta paga potranno ottenere la somma richiesta entro 4-6 giorni presentando la propria dichiarazione dei redditi.

Ai prestiti veloci possono dunque accedere tutti quello che varia leggermente sono i tempi di erogazione del finanziamento che restano comunque molto rapidi; coloro che sono sprovvisti di reddito e di busta paga possono comunque richiedere il prestito affidandosi ad un garante.