Si fa un gran parlare di prestiti veloci, ma forse poche persone si rendono conto che velocizzare la fase di istruttoria, e di conseguenza di erogazione delle somme, dipende molto da chi il prestitolo richiede. Perchè?

Perché non è sempre l'istituto di credito o la banca a perdere tempo nella fase di istruttoria, ma capita che sia il cliente a perdere tempo nel presentare la documentazione richiesta.

Per questo motivo possiamo affermare che il segreto di un prestito veloce è presentarsi alla finanziaria o alla banca già muniti della documentazionenecessaria. Lo stesso discorso vale per la richiesta di un prestito online, ovvero bisogna già avere la documentazione al momento della richiesta.

Di quali documenti parliamo?

La documentazione necessaria nei prestiti

Qualunque tipo di prestito, che sia cessione del quinto, prestito personale, prestito per lavoratori autonomi o per pensionati, richiede la presentazione di alcuni documenti standard:

-documento di identità

-reddito dimostrabile (CUD, cedolino della pensione, busta paga…)

-codice fiscale o tessera sanitaria

Alcune banche o finanziarie richiedono altri documenti, come le ultime utenze pagate.

Il cittadino extracomunitario dovrà esibire anche il permesso di soggiorno.

Sapendo quali documenti è necessario presentare e portandoli con se al momento della richiesta, la fase di istruttoria sarà avviata immediatamente e il prestito sarà concesso velocemente.

Per evitare intoppi è opportuno informarsi in anticipo di quali documenti sono necessari, fermo restando che la banca (o finanziaria) può richiedere una documentazione aggiuntiva per i soggetti insolventi o di dubbia affidabilità.