Quali sono i documenti necessari per ottenere un prestito da presentare alla banca? Le richieste di prestiti in Italia sono momenti molto delicati per una famiglia, ma molti non sanno qual è la documentazione necessaria da portare con sé al momento della presentazione della domanda. Ecco una piccola guida.

Premettendo che la documentazione necessaria ad ottenere un prestito può variare in base agli istituti finanziari, questi ultimi devono obbligatoriamente attenersi a stringenti norme antiriciclaggio che impongono, per qualsiasi tipo di prestito da voi richiesto, la presentazione di: un documento d'identità valido (carta d'identità o patente di guida) e il codice fiscale.

Occorre distinguere poi tra i documenti necessari nel caso di prestiti personali, tra lavoratori dipendenti e lavoratori autonomi: i primi devono presentare l'ultima o le ultime due buste paga, a volte unitamente al Cud; i lavoratori autonomi invece devono presentare l'ultima dichiarazione dei redditi.

C'è poi il caso dei pensionati che in aggiunta ai documenti d'identità, devono presentare l'ultimo cedolino oppure, nel caso dei pensionati Inps il modello Obis M. A tutte queste tipologie di richiedente è inoltre richiesta la documentazione relativa ad altri eventuali finanziamenti in corso.

I prestiti finalizzati, quelli specifici relativi all'acquisto di determinati beni e/o servizi devono essere accompagnati da un preventivo di spesa, oltre naturalmente agli altri documenti necessari sopra specificati.

Ci sono infine i prestiti a cessione del quinto: un importo massimo di un quinto dello stipendio percepito dal richiedente viene automaticamente trattenuto ogni mese. I documenti necessari per questi tipi di prestiti prevedono anche la dichiarazione della quota cedibile che va richiesta all'istituto di previdenza competente e il certificato di stipendio rilasciato dal datore di lavoro.