Le famiglie medie pensano ai prestiti soltanto quando devono affrontare spese importanti come acquistare una casa, una macchina, o la retta universitaria dei propri figli. In quest'ultimo periodo in cui c'è poca liquidità in giro però, anche per affrontare spese più contenute è possibile accedere al credito. Un esempio è quello della caldaia a condensazione. Si tratta di un importante investimento che ci consente di sostituire la nostra attuale caldaia, che ormai avrà più di dieci anni, con una nuova, tecnologicamente avanzata, e a risparmio energetico.

Anche se una caldaia a condensazione costa inizialmente di più, offre la possibilità di risparmiare complessivamente sulla bolletta perché consuma meno energia e poi in questo periodo rientra tra gli investimenti che beneficiano delle agevolazioni fiscali governative. Il sito Help Consumatori ha così messo a confronto i vari istituti finanziari grazie al comparatore di SuperMoney, ed ha rilevato quali sono i migliori prestiti per acquistare una caldaia a condensazione. Ecco cosa ne è risultato.

A fronte di una richiesta di prestito finalizzato per una somma di 3.000 euro da restituire in 24 mesi, da parte di una persona che non aveva mai subito protesti in passato, è risultato che l'offerta migliore l'ha proposta IBL Banca che, grazie a Rata Bassotta, pone la rata mensile per la restituzione a solo 136,90 euro, per un totale di 276 euro di interessi complessivi.

La seconda miglior offerta la fa Consel che propone una rata mensile di 136,90 euro ed un interesse totale di 293 euro; seguita dalla proposta di Findomestic che propone una rata di 139,90 euro per un interesse complessivo di 358 euro.