Sono online le nuove offerte di prestiti personali Ibl Banca, differenti per caratteristiche ed esigenze di liquidità. Sono soluzioni personalizzate ad ogni tipo di bisogno e si dividono in:

1) Cessione del quinto: il finanziamento riservato a lavoratori dipendenti e pensionati che permette di dilazionare la durata fino a un massimo di 120 mesi ottenendo liquidità immediata che viene rimborsata con una rata pari a un massimo del quinto dello stipendio o della pensione. Si configura come un contratto tripartito tra Ibl Banca, il cliente e il datore di lavoro che permette il prestito tramite una trattenuta diretta sulla retribuzione. Infatti come requisito è necessaria solo la busta paga o il cedolino della pensione, non sono richieste motivazioni, può essere scelta la durata del rimborso fra 24, 36, 48, 60, 72, 84, 96, 108, 120 mesi con rata trattenuta direttamente alla fonte, l'erogazione avviene tramite assegno o bonifico bancario ed è prevista una copertura assicurativa nel caso di perdita del lavoro involontaria.

2) Prestito con delega: è l'opportunità di richiedere una somma aggiuntiva anche se si ha già un prestito in corso. Viene spesso affiancato alla cessione del quinto dello stipendio per ottenere un prestito superiore ad altre forme di finanziamento (fino a due quinti dello stipendio). E' un finanziamento dedicato esclusivamente a lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato e presenta le stesse caratteristiche della cessione del quinto: nessuna motivazione richiesta, rata e tasso fissi per tutta la durata che può essere scelta fra 24, 36, 48, 60, 72, 84, 96, 108, 120 mesi. Il prestito con delega può coesistere con altre trattenute in busta paga purché la somma delle trattenute non superi il 50% dello stipendio netto, viene erogato tramite assegno o bonifico bancario con trattenuta diretta dalla busta paga.

3) Prestito consolidamento: estingue i finanziamenti in corso e stipula un nuovo prestito a migliori condizioni. In questo modo si arriva ad avere una rata unica mensile (un unico importo che rappresenta l'ammontare dei vari prestiti) per non avere più a fine mese tanti pagamenti da effettuare ma solo una rata da saldare, che potrà essere più bassa allungando il periodo di rimborso e con tasso più vantaggioso. Inoltre si eliminano anche tutte le spese richieste dalla banca per il pagamento delle rate previste per i prestiti in corso.

4) Prestito personale: è riservato a dipendenti, pensionati, lavoratori autonomi e imprenditori con una buona posizione creditizia. Permette di ottenere un finanziamento da da € 2.000 a € 60.000, durata fino a 120 mesi, rata e tasso fissi e rimborso tramite trattenuta sul conto corrente o con bollettino postali.