Il prestito fiduciario è una linea di credito oggi molto diffusa, poiché può essere richiesta anche in coesistenza di altri prestiti. Si tratta di una forma di finanziamento non finalizzata all'acquisto di un bene di consumo, adatto a coloro che necessitano di somme di denaro anche elevate in pochi giorni, realizzati principalmente per dipendenti pubblici e privati, lavoratori autonomi e pensionati, in alternativa alla cessione del quinto.

I requisiti principali per la richiesta del prestito sono l'età compresa tra i 18 e i 70 anni, importi finanziabili fino da 1.500 a 31.000 euro, da rimborsare tramite rate tra i 12 e i 120 mesi, reddito dimostrabile, con modello Unico per i lavoratori autonomi, modello Cud per dipendenti pubblici, modello O-Bis per i pensionati, e buona posizione creditizia.

Questa particolare linea di credito è adatta anche per finanziare gli studi e fornire il sostegno economico alle famiglie in difficoltà economiche; a tale scopo alcuni istituti bancari in collaborazione con gli enti pubblici regionali hanno realizzato i prestiti fiduciari per gli studenti.

Come ad esempio UniCredit Banca che in accordo con l'azienda regionale per il diritto agli studi ER.GO offre la possibilità di chiedere prestiti fiduciari a tassi agevolati per gli studenti in Emilia Romagna. Anche in Veneto, Intesa San Paolo, Cassa di Risparmio del Veneto ed Esu garantiscono i prestiti fiduciari a tassi agevolati per gli studi e vengono concessi su richiesta degli studenti anche stranieri capaci e meritevoli.

Il finanziamento agevolato si ottiene mediante l'erogazione di 5.000 euro all'anno per tre anni e il rimborso deve avvenire, tramite Rid bancario o cambiali, entro 8 anni con rate mensili a tasso fisso.