Il presidente della Bce Mario Draghi ha lanciato un duro attacco alle banche sulla concessione dei prestiti, infatti, secondo il presidente il fattore che blocca la ripresa economica è l'erogazione di finanziamenti da parte degli Istituti di credito a tassi troppo elevati, che hanno contribuito alla stagnazione economica del Paese.

Infatti, negli ultimi 5 anni in Italia sono stati bruciati ben 15 miliardi di euro ed è crollata la richiesta dei prestiti al consumo, con un calo del 6,2% nel 2013, che ha registrato una diminuzione dei prestiti finalizzati all'acquisto di immobili, auto e mobili. Il presidente di Assofin Chiaffredo Salomone ha dichiarato in merito: "Purtroppo pesano l'erosione del reddito, l'incertezza del posto di lavoro e, soprattutto, un pessimo clima di fiducia".

Dunque i consumatori precari o in difficoltà economica stretti nella morsa della pressione fiscale hanno rinunciato a richiedere i prestiti al consumo, infatti, soltanto a luglio 2013 si sono fermati al 7% e i finanziamenti per l'acquisto di elettrodomestici e per l'arredamento della casa sono diminuiti del 2,8%.

Da una comparazione con il sito di prestiti online di SuperMoney ecco le offerte più vantaggiose:

Findomestic offre Prestito Findomestic per una richiesta di prestito finalizzato al consumo come l'arredamento della casa di 15.000 euro da rimborsare in 36 rate dell'importo di 493,8 euro con il Tan al7,89% e il Taeg all'8,20%.

Consel offre Pronto Tuo per una richiesta di finanziamento finalizzato al consumo di 15.000 euro da rimborsare in 36 rate dell'importo di 483,3 euro con il Tan al 9,90% e il Taeg al 10,36%.

UniCredit offre Credit Express Dynamic per una richiesta di prestito per l'arredamento e la casa di 15.000 euro da rimborsare in 36 rate dell'importo di 504,7 euro con il Tan al 12,90% e il Taeg al 15,58%.