Diventare genitori non è facile, soprattutto se le famiglie sono disagiate, ma fortunatamente sono previsti prestiti a tasso agevolato per i nuclei familiari che hanno i bambini nati o adottati nell'anno 2012, 2013, 2014, inoltre, per ogni figlio nato è possibile ottenere un finanziamento.

Vediamo assieme che tipo di prestiti vengono elargiti e chi li può richiedere:

i particolari sono ben definiti in una guida sulle agevolazioni alla famiglia per il 2013 dell'associazione dei consumatori Aduc e sono stati decretati dalla legge del 10 settembre 2009, la quale è approvata da una sottoscrizione di un documento tra Ministero e Abi; a questi prestiti agevolati possono fare richiesta le famiglie con bambini nati oppure adottati nel triennio (2012, 2013, 2014).

Il finanziamento è di un massimo di 5000 euro, pagabili in 5 anni con tasso fisso, lo Stato garantisce fino al 50% della quota capitale e sarà pronto ad intervenire in caso di mancato pagamento, per quanto riguarda invece la parte non coperta dal fondo, l'istituto di credito/finanziario si attiverà in direzione del debitore.

La domanda di finanziamento va presentata alle banche o finanziarie aderenti all'iniziativa entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello di nascita o adozione del figlio, compilando un modulo con specificate le richieste (con autocertificazione dei requisiti richiesti).

Le banche o le finanziarie non sono obbligate ad accogliere la domanda ed a elargire il finanziamento, questo è ciò che puntualizza l'Aduc, ma considerando il fatto che lo Stato fa da garanzia, aderendo volontariamente alla convenzione, è ipotizzabile che sia gli istituti di credito che le finanziarie siano particolarmente favorevoli.

Le normative che regolano il Fondo nuovi nati: Decreto anticrisi (D.l.185/08), convertito nella legge 2/09, art.4 e DPCM 10/9/2009 (G.U. del 27/10/2009) - istituzione del fondo per il triennio 2009, 2010 e 2011; Legge 183/2011 "legge di stabilità 2012", art. 12 - proroga del fondo per il triennio 2012, 2013 e 2014; Protocollo di intesa ABI/Presidenza del Consiglio dei Ministri del 5/11/2009 (figli nati o adottati nel triennio 2009/2010/2011); Protocollo di intesa ABI/Presidenza del Consiglio dei Ministri del 31/7/2012 (figli nati o adottati nel triennio 2012/2013/2014).