La regione Toscana porta buone notizie ai propri lavoratori e lavoratrici che a stento riescono ad arrivare a fine mese a causa delle gravi situazioni economiche in cui si trovano. Il microcredito ha deciso di stanziare un prestito personale di 3.000 euro a coloro che da mesi non ricevono uno stipendio. Tutto ciò grazie ad un fondo annuo di 5 milioni di euro.

L'accordo è stato stipulato ieri 19 ottobre a Firenze dalla Regione e da ben 11 banche operanti nella regione Toscana. Il presidente della regione, Enrico Rossi, ha firmato il contratto ed ha dichiarato: "È una misura che cerca di incidere sulle necessità più immediate di chi da mesi è senza stipendio o non riceve gli ammortizzatori sociali e che dunque ha bisogno di risposte concrete davanti a una domanda sempre più drammatica: come faccio ad andare avanti? Situazioni di questo tipo sono purtroppo molto frequenti in questo periodo sopratutto a causa dei ritardi dello Stato nell'erogazione della cassa integrazione: la nostra misura consentirà di dare una risposta non completa, ma sicuramente significativa: in tre anni potranno essere infatti attivati sino a 15mila prestiti".

Il prestito previsto è di 3mila euro, che verranno erogati in soluzione unica, con restituzione nell'arco di 36 mesi, con rateazione mensile. Coloro che possono richiedere il prestito sono lavoratori e lavoratrici dipendenti, residenti in Toscana, e che da almeno da due mesi non ricevono lo stipendio o in attesa di percepire gli ammortizzatori sociali.

Gli interessati possono rivolgersi ai sindacati, i quali istituiranno gratuitamente la pratica da consegnare, successivamente, ad una delle banche convenzionate con l'accordo.

Le banche che ad oggi hanno aderito all'accordo sono ben 11. Si tratta delle Casse di Risparmio di Firenze, di Volterra, di San Miniato, di Pistoia e della Lucchesia, delMonte dei Paschi di Siena, di Banca Etruria, delle Banche di credito cooperativo di Castagneto Carduccie Cambiano, di Unicredit, di Banca Popolare Etica e di Banca Federico Del Vecchio. Nei prossimi giorni altri istituti si aggiungeranno all'elenco citato.

Il costo di interesse è fissato al 4% nominale annuo. Fidi Toscana si occuperà di erogare al richiedente il corrispettivo degli interessi nell'arco di 30 giorni, a partire dal giorno dell'erogazione del prestito. Con la possibilità di restituire il prestito a partire dal tredicesimo mese, poiché nel primo anno, il lavoratore, sarà tenuto a restituire solo gli interessi.

Per maggiori informazioni si visiti il sito web della regione Toscana: regionetoscana.it