Ottenere prestiti o finanziamenti appare attualmente estremamente complicato, complici la recessione economica e l'eccessivo credit crunch applicato dalla maggior parte degli istituti di credito italiani (lo stesso Governatore della BCE, Mario Draghi, ha invitato le banche italiane ad invertire il trend); nonostante un mercato sostanzialmente bloccato, numerose finanziarie lanciano offerte e pacchetti promozionali validi per alcuni mesi, cosa che offre agli utenti la possibilità di fruire di prestiti a tassi ridotti e solitamente fuori mercato.

Interessante da questo punto di vista la soluzione di Agos Ducato, che propone il pacchetto "Piccoli Prestiti" in offerta fino al 31 dicembre; gli importi erogabili variano da un minimo di 2.750 euro ad un massimo di 30.000 euro, con un piano di rimborso variabile e compreso tra le 12 e le 120 rate mensili. Richiedendo un piccolo prestito Agos Ducato entro la data di scadenza dell'offerta, il beneficiario fruirà inoltre di TAN e TAEG ridotti e proporzionali alla cifra richiesta in prestito.

Per avere concretamente idea dei termini dell'offerta è sufficiente pensare che a fronte di 12.000 euro ricevuti, il beneficiario dovrà versare 120 rate mensili da 154.40 euro. Il Tan è fisso all'8,91%, mentre il TAEG ammonta al 10,06%. Il TAEG rappresenta il costo totale del credito espresso in percentuale annua e include interessi, commissioni di istruttoria (240 euro), imposta di bollo su finanziamento (16 euro) e su rendiconto annuale e di fine rapporto (2 euro per importi superiori a 77,47 euro) e spesa mensile di gestione della pratica (1,30 euro). L'importo totale del credito ammonta a 18.718 euro.

E' importante sapere che le condizioni economiche dell'offerta, in particolare in termini di tassi applicati (TAN e TAEG) e importo delle rate mensili, possono subire variazioni in funzione del particolare profilo finanziario del richiedente.