In Sicilia, il fondo regionale per il microcredito alle imprese potrà contare su una dotazione di 2 milioni e 800 euro per i 2014. Lo ha reso negli scorsi giorni l'assessore siciliano all'economia Luca Bianchi.

Il Microcredito Sicilia è un'iniziativa per la concessione di piccoli prestiti alle microimprese del territorio: l'importo richiedibile arriva fino a 25 mila euro. Il tasso di interesse è agevolato, più basso di quello praticato normalmente dalle banche. Il piano si inserisce nell'ambito del piano Jeremie per il credito promosso dalla Commissione Europea.

Si tratta di un progetto fortemente voluto dagli assessori del Movimento 5 Stelle regionale, che si sono impegnati a devolvere al fondo parte delle proprie indennità.

Il Fondo per il Microcredito potrà concedere garanzie sui microprestiti concessi alle imprese della regione, che siano di nuova costituzione o già avviate e impegnate nell'ammodernamento del ciclo produttivo. Il Fondo stesso sarà guidato da un gestore professionale, da individuare nel prossimo futuro mediante gara pubblica.

Come sarà possibile richiedere il finanziamento? Dopo l'approvazione dal parte della giunta di governo (avvenuta lo scorso 27 settembre) e il più recente annuncio della nuova dotazione degli scorsi giorni, le norme relative al Microcredito Sicilia devono ora ottenere l'ok dal Consiglio di Giustizia Amministrativa regionale. Ci vorrà ancora qualche tempo, quindi, prima dell'apertura del bando destinato agli istituti di credito che gestiranno il fondo.