La Regione Sicilia promuove il microcredito, iniziativa finalizzata al sostegno economico e sociale delle famiglie siciliane e anche a contrastare il fenomeno dell'usura.

La misura si propone di sostenere condizioni di particolare e temporaneo disagio riguardanti esigenze abitative, di tutela della salute o attinenti ai percorsi educativi e di istruzione dei componenti della famiglia stessa; inoltre è dedicato anche a favorire la realizzazione di progetti di vita familiare volti a sviluppare e migliorare condizioni sociali, economiche e lavorative delle famiglie stesse.

A beneficiare del microcredito sono quelle famiglie prive della capacità economiche necessarie per ottenere il credito bancario ordinario e che, tuttavia, presentano potenzialità economiche future tali da ricevere e rimborsare un microprestito.

Ci sono dei requisiti, come al solito, da rispettare per l'accesso al microcredito:

  1. non si deve avere un indicatore ISEE superiore ad euro 13.000;
  2. si deve comunque testimoniare delle entrate derivanti da attività lavorativa o da altre fonti;
  3. si deve dimostrare opportunamente la situazione di temporaneo disagio economico.

Le richieste sono accettate per delle esigenze piuttosto ben delineate. Sono idonee le finialità indicate dall'art. 11 del D.A. 349/2010 e in particolare per:

  1. realizzare tutti quegli interventi volti ad assicurare ai richiedenti la disponibilità di un alloggio dotato dei requisiti minimi di idoneità abitativa;
  2. sostenere le spese sanitarie dirette e indirette, connesse a malattia e/o infortunio, rimaste a carico dei richiedenti anche quando si usufruisca del Servizio Sanitario Regionale;
  3. sostenere le spese connesse ai percorsi educativi o di istruzione capaci di accrescere le competenze di componenti della famiglia, nella prospettiva del miglioramento e dello sviluppo del capitale umano;
  4. sostenere le spese inerenti a progetti di vita promossi nell'ambito di una famiglia al fine di sviluppare e/o migliorare le proprie condizioni sociali ed economiche.

L'elenco dei documenti richiesti: copia documento d'identità di ciascun componente del nucleo famigliare maggiorenne; dichiarazione ISEE, CUD o dichiarazione dei redditi; dichiarazione sostitutiva del Certificato di Stato di Famiglia e dell'Atto di Notorietà (in questo si attesteranno i fatti che determinano la situazione di temporaneo disagio economico, gli eventuali debiti, la presenza di entrate) e le esigenze che la famiglia intende soddisfare.

Sul sito della Regione Sicilia troverete tutte le informazioni per contatti circa l'apertura della richiesta di microcredito.